LIBERO

 

ritorno a quella cosa che si chiama

rosso corteggiamento

dati i tuoi capelli

tinto-eruditi da statua greca

partenonica ti vedo

dal finestrino salire

nel mio scompartimento

e poi passarmi accanto e chiedermi:

“E’ libero?”  

e io rispondere:

“Dammi del tu. Sì. Sono libero.”

 

 

treno per AL da To, ispirato a una che si è seduta di fronte a me coi capelli rossi che avevo notato fuori dal finestrino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...