LA MIA CASA

questa è la mia casa bianca fredda e vuota, e piano piano io la sto riempiendo, e ogni aggiunta è un pezzo di me che si riallaccia. un poster dei beatles a sei euro, l’accappatoio portato oggi, le casse per la musica. il materassino gonfiato sopra cui dormo, il riscaldamento che comincia a salire e a riscaldare, le pareti che da bianche si colorano. ad un angolo c’è la chitarra, all’angolo opposto una mutanda sporca di un giorno. così, i miei oggetti sono i miei soggetti in esplorazione, colonizzano la casa piano piano, dopo la comparsa dei batteri. il computer portatile ha tutto il posto che vuole, e in bagno c’è la carta igienica, e il sapone. manca lo specchio, ma per quello non c’è fretta.

questa è la mia casa gialla calda e piena.

Torino, 26 gennaio 2005

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...