AH, L’IRRINUNCIABILE, STRUGGENTE BELLEZZA DEL NON CREATO!

qui comincia lo sfogo

della pelle

allergica

alla pelle

poi prosegue sulle spalle ma più sotto

dove l’osso s’apparenta col sangue

e le guarnizioni ancora tengono

chissà per quanto

(almeno fino a che le stelle)

qui si parla di china

versata sopra il mobile

mentre lo sguardo fisso

indugia a formare

una forma dalla macchia

e dalla macchia ci sono io

io che non posso uscire da me nemmeno per un istante

io che annaffio gorgoglio creo

io che bestemmio aria

e non ho giochi di parole

da vendere o comprare

e per campare gioco coi Campari delle sette, e mi protraggo oltre

per vendermi alla notte

e la vendetta del giorno

è un mal di testa senza più la testa

quando vorrei sapere

dov’ero io quando non c’ero?

Annunci

3 risposte a “

  1. ricordo di aver visto un cartone animato quando ero piccola in cui spiegavano il motivo della fossettina che dal naso scende sino al labbro superiore…
    qualcuno, avrebbe posato il suo dito in segno di “silenzio” per farci dimenticare ciò che eravamo e dove eravamo stati…
    …per questo nessuno sà dare una risposta alla tua domanda…

  2. Tu ci sei sempre stato!
    Vuoi un campari?

  3. in realtà non ho mai preso un Campari…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...