LA MIA NOTTE BIANCA

 


 

 

 

la notte, bianca

 

 

le parole, maculate rossicce di terra battuta, pestata, dichiarata nel mortaio vitale dove pigia la pioggia

 

 

la notte, bianca

 

 

le persone scontrose allegre gioviali nel caffé Sant Eustachio, o coprirsi le mani con i chicchi appena tostati e caldi…

 

 

la notte, bianca

 

 

il battello preso al mattino insieme a Dalì fino a Castel S.Angelo

 

 

la notte, bianca

 

 

l’ambulanza bianca, il cappuccio per il freddo, la schiuma del caffè alle quattro di notte, la mia maglia gialla con la scritta “twist and shout”

 

 

la notte, bianca

 

 

il Quirinale trasparente con le gambe di fuori e l’India dentro, il solletico sopra i divani usati per dormire, il sonno dentro gli occhi dei visitatori notturni, i fantasmi scappati per eccesso di gente

 

 

l’osteria serrata, gli ombrelli insufficienti a coprire il braccio, il braccio bagnato, il torso nudo per un attimo al mattino, una bimba bellissima, lo stadio olimpico, le olimpioniche risate, il colosseo che non fa effetto per eccesso di visioni

 

 

la notte, bianca

 

 

andrea pazienza ma non abbiamo pazienza di aspettare la coda, la coda che non ci è spuntata sul dorso, i dorsi di pagina di sally mara trovata nella libreria caffè dove alcuni improvvisati urlano storie che non fanno ridere o piangere o altro

 

 

la notte, bianca

 

 

e i compagni di viaggio rosa o giallo effetto-pulcino-bagnato senza uovo in testa, un noto presentatore accanto al nostro tavolo con il viso triste e un’accompagnatrice trentenne di origine nottambula

 

 

la notte, bianca

 

 

le parole strappate al peso del senso, il senso d’essere per una notte qualsiasi cosa, e di essere leggeri

 

 

la notte, bianca


(scritto ora, mescolando i tempi degli eventi come in un sogno)

 

Annunci

2 risposte a “

  1. Beh sì, è andata proprio così..
    TVB
    Muxu, D. : )

  2. Bella la tua notte bianca, era cominciata bene fin dal mattino, no? Ciao poeta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...