METABLOG

in questi giorni, partecipando a un festival di cinema dal lato dell’organizzazione, il giantropo si chiede alcune cose, anche perché in un incontro si parla anche di blog e cinema, e di blogger-cinefili. mi sono accorto cheil giantropo non parla mai di cinema. in realtà non parla mai nemmeno di letteratura, perché anziché parlare cerca solo di fare fare fare, come se per lui la scrittura non avesse tempo per parlare d’altre scritture. non è vero. non è mai stato così. giantropo si è sempre occupato delle scritture-visioni altrui. ma è come se questo blog avesse preso un suo stile, come nei romanzi, e non potesse "sporcarsi" con una voce puramente autobiografica, oppure seria nel senso-che-faccio-la-recensione. perché già così si confonde tutto, e non si sa mai (forse non lo so neanche io) quando parla il personaggio giantropo, quando mi riferisco io a cose vissute davvero, quando mi riferisco a personaggi immaginari, in parte o del tutto (ma poi del tutto non è mai). questo varrà anche per gli altri, ma se uno decide di fare un blog svelato i problemi che ha sono altri, sì, ma non c’è questo problema dell’ambiguità. le persone che mi leggono provano a capire se parlo di loro? quelli che mi leggono credono che abbia vissuto o meno quello che racconto?  risponderò dicendo che questo blog accoglierà quindi altre parti di me, altre schegge. giallomoro, gianblu, john turturro, e tutto il resto.

tremate tremate, le gianlucherie sono arrivate!

 

Annunci

Una risposta a “

  1. ..anche Giabio Fazio?
    Muxu, D. ; )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...