Poema ritrovato tra i resti dei racconti mitici di un tempo
…………………………………………………………………………….

E’ un bacio che lascia
una scia di burro e salvia
e la salvezza sta sotto il tavolo, lontano dagli occhi

Un abbraccio che si stacca
da una spina nel fianco del pesce:
cola sulla senape in grani, rotola sui cocci di vetro

E il drago sogna un poco d’acqua, dietro
una fontana di fiori
e in fondo alle macerie della casa
cerca la preistoria dell’amore

………………………………………………………………………….

(torino, durante il pranzo di oggi)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...