* * *

Vediamo quel che posso immaginare,

io e te seduti non in riva al mare

non in cima agli scogli ma

nel traffico della città

distanti alcuni metri

ognuno

sul marciapiede opposto,

Vediamo se riusciamo a litigare

o se ci manca il coraggio

per cominciare,

Vediamo se riusciamo a smettere

dopo aver dato inizio a reazioni

a catena, una liberazione,

io e te così vicini alla creazione

ma non di Adamo ed Eva ma

il momento in cui mi chiami

con il nome di battaglia

prima di affrontare insieme

i problemi del traffico

e arrivare a casa,

Vediamo quello che possiamo

realizzare

immaginando immagini immaginando

pensieri desideri emisferi che

si aprono,

Vediamo dove portano

dove riusciamo a toccarci, conoscerci, darci,

fino a che punto

riusciamo a dimenticarci

 
Annunci

3 risposte a “

  1. sfiorare un dito
    uno soltanto
    l’essere tuo sfiorare
    vediamo
    quanto fa male
    fino dove l’osso duro
    del tramonto
    puo arrivare

  2. che sadismo..
    voglio tornare albero..

  3. commossa..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...