incubo, il giorno dopo

 

 

pensavo che le dita si sarebbero bloccate, come per un attimo il cuore, quando abbiamo visto lo sfacelo. è stato solo un attimo, perché il sangue è ritornato a scorrere, più vivo che mai, e ho continuato a scrivere. il lutto al braccio, certo, il paese devastato, rasato al suolo, cancellato. questa mattina ho scansato a fatica le macerie per le strade, e non mi vergogno a dire che ho provato odio, guardando le persone avviluppate nel proprio brodo primordiale: almeno una su due l’aveva votato. poi, il sentimento si è mutato in compassione, quindi in rabbia, infine in un colore indefinito: sul mio volto si è aperto un sorriso, a metà strada tra un ghigno e una risata. non so quello che succederà, non siamo pronti a tutto quello che ci aspetta. non so cosa aspettarmi, davvero. una nuova forma di resistenza, è ciò di cui necessitiamo, è quello in cui speriamo, quello che vogliamo. non basterà l’opposizione, e ci vorranno anni per ricostruire, per far capire a quelli che non parlano le mille lingue del mondo che il mondo non è dentro quella scatola di merda che promuove merda per crearti un desiderio di merda che ti porta a un debito di merda a uno stipendio di merda a una fame di merda. ci vorrà molto tempo, e non so quanto tempo abbiamo: l’erosione avanza, l’energia si consuma, i capelli s’ingrigiscono, e loro sono sempre lì: sorridenti, il petto gonfio, mentre la penisola affonda. non resteremo a guardare, ma mi dispiace, no: non tirerò nessun salvagente quando tutto inizierà a sprofondare. forse non ci sveglieremo dall’incubo, ma in ogni caso correrò il rischio: continuerò a sognare.


Annunci

Una risposta a “

  1. Speriamo. Accetto suggerimenti, Gian… io sono scorata da anni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...