Sinfonia di Bozen

 

Mi hai guardato e sono morto senza assoluzione. Potevi muovere qualsiasi gesto, io restavo penetrato, paralizzato, scandalizzato dalla tua bellezza di adolescente, gli occhi più grandi delle mani, le mani più grandi della fessura da cui sarei voluto uscire per respirare.



maggio – ottobre 2008

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...