Normal

0

14

false

false

false

IT

X-NONE

X-NONE

MicrosoftInternetExplorer4



<!–

/* Font Definitions */

@font-face

{“Cambria Math”;

panose-1:2 4 5 3 5 4 6 3 2 4;}

@font-face

{

panose-1:2 15 5 2 2 2 4 3 2 4;}

/* Style Definitions */

p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal

{

mso-style-parent:””;

margin-top:0cm;

margin-right:0cm;

margin-bottom:10.0pt;

margin-left:0cm;

font-size:11.0pt;”Calibri”,”sans-serif”;

mso-bidi-“Times New Roman”;}

.MsoChpDefault

{

mso-bidi-“Times New Roman”;}

.MsoPapDefault

{

margin-bottom:10.0pt;}

@page Section1

{size:595.3pt 841.9pt;

margin:70.85pt 2.0cm 2.0cm 2.0cm;}

div.Section1

{page:Section1;}

–>

/* Style Definitions */

table.MsoNormalTable

{mso-style-name:”Tabella normale”;

mso-style-parent:””;

font-size:11.0pt;”Calibri”,”sans-serif”;

mso-fareast-“Times New Roman”;}

LA BANDA

La banda mi fa schifo, la banda e i suoi abiti, la banda mi fa orrore, la banda e i suoi suoni: odio la banda e i suoi ritmi di marcetta da italietta falsopopolare, con la domenica che si porta dietro nelle divise parodistiche, nelle frasi mistiche da guerra senza nemico fiutato nell’aria, negli applausi al tempo di scorreggia del vecchio passante che non passa e si ferma eccome, e acclama il suonatore fiero. Odio la banda anche di più quando marcia, e accelera il passo, e poi comincia a correre, e non si sa se insegua o sia inseguita, dalla fretta dalla paura forse del ridicolo, oppure in fuga dal pensiero lucido dal terrore di non essere altro che una divisa. La banda mi fa orrore, col suo fascismo implicito che culla il pubblico con un motivetto semplice orecchiabile, e così ben visibile (quando invece la musica è trasparenza e trasgressione, bestemmia al motivetto già creato, alla melodia consueta, al prevedibile e già dato). La banda mi fa senso, perché è la condizione del Paese ieri e oggi, il tempo che non passa, il “tutto va bene finché la banda suona”, e invece non va bene un cazzo, bisogna smetterla coi tempi di marcia militare, niente va bene se suona ancora la banda, se il ritmo è rigido e non si può sgarrare, vorrei vedere qualcuno della banda spogliarsi e cominciare a danzare. Allora sì che mi unirei alla banda, sarebbe il segno che qualcosa sta scoppiando dall’interno, e la rivoluzione senza sangue inizierebbe a risuonare.


Annunci

Una risposta a “

  1. e tutto il resto all'occorrenza.Grace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...