Normal

0

14

false

false

false

IT

X-NONE

X-NONE

MicrosoftInternetExplorer4



<!–

/* Font Definitions */

@font-face

{“Cambria Math”;

panose-1:2 4 5 3 5 4 6 3 2 4;}

@font-face

{

panose-1:2 15 5 2 2 2 4 3 2 4;}

/* Style Definitions */

p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal

{

mso-style-parent:””;

margin-top:6.0pt;

margin-right:0cm;

margin-left:0cm;

line-height:18.0pt;

font-size:11.0pt;”Calibri”,”sans-serif”;

mso-bidi-“Times New Roman”;}

.MsoChpDefault

{

mso-bidi-“Times New Roman”;}

.MsoPapDefault

{

margin-top:6.0pt;

line-height:18.0pt;}

@page WordSection1

{size:612.0pt 792.0pt;

margin:70.85pt 2.0cm 2.0cm 2.0cm;}

div.WordSection1

{page:WordSection1;}

–>

/* Style Definitions */

table.MsoNormalTable

{mso-style-name:”Tabella normale”;

mso-style-parent:””;

line-height:18.0pt;

font-size:11.0pt;”Calibri”,”sans-serif”;

mso-fareast-“Times New Roman”;}

NEWS OF THE WORLD

 

la scena è la seguente. due ragazzi nel corridoio che porta alla biblioteca, a due metri esatti dall’ingresso, sono abbracciati da almeno venti minuti. ci sono passato varie volte accanto, a volte a destra a volte, a sinistra: sono esattamente al centro del passaggio. assomigliano a quelle statue di Rodin, e solo alcuni movimenti impercettibili di lui (una lieve carezza, un aumento della pressione delle mani sulle spalle di lei) e di lei (una lieve pressione delle mani sulla schiena di lui, una mano sugli occhi per un istante a spostarsi forse una lacrima, ma non vedo bene passando veloce) li distinguono dalla perfezione delle statue. non capisco il motivo di questo abbraccio (un lungo ritrovarsi dopo una lite, un saluto finale dopo un abbandono, oppure non c’entra niente: è successo qualcosa di brutto a lei, e lui la sta tenendo su, letteralmente. se si staccassero probabilmente lei cadrebbe senza muovere un muscolo, all’indietro, oppure potrebbe anche succedere che al primo sintomo di distacco dei corpi, le mani comincerebbero a frantumarsi, e poi i capelli, cadendo giù sul pavimento col rumore della creta friabile, un impercettibile sibilo di frolla che s’abbatte), ma forse non ci dev’essere un motivo. cerchiamo sempre di dare una spiegazione all’insolito, e non ci stupiamo invece che la terra giri, il sole scaldi, o anche solo che noi respiriamo.

controllo dal mio ufficio sporgendomi in direzione della porta della biblioteca che dà sul corridoio: adesso è vuoto, e sono quasi deluso dalla cosa. invece no. avevo visto male. la porta della biblioteca ha dei piccoli vetri, e il resto è di metallo, per cui al primo passaggio il metallo deve averli coperti. sono quindi ancora lì, e forse resteranno attaccati fino a stasera, e tutti se ne andranno e arriverà perfino il custode a spegnere le luci e al mattino passerò dal corridoio per aprire la biblioteca e loro ancora qui. ho pensato anche che potessero essere due attori in una performance, ma allora avrebbero architettato tutto molto bene. prima che cominciassero a fare le statue avevo visto un’ora fa la ragazza al telefono in una telefonata interminabile e molto tesa. era finta anche quella?

penso che in fin dei conti, vero o falso che fosse, è un abbraccio interminabile, e mi basta.


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...