Elogio della simulazione

Elogio della simulazione

 

 

Simulare a volte è anche meglio che fare

se il tuo corpo ancora vestito

se il mio corpo ancora vestito

ci promettono amore interno

protetti da uno strato di vestiti attillati al sangue

(ho superato anche l’epidermide

hai superato anche le ossa

fino a raggiungere il centro

del linguaggio e del sentimento).

Simulare a volte è superare il cemento

sentire quello che è sotto

camminandoci sui corpi ancora caldi, fumanti

di erboristico stupore:

a tutte le ore c’è spazio per dirci amore

e solo a un’ora molto precisa c’è posto per l’addio.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...