nell’avverbio, nella congiunzione

 

nell’avverbio, nella congiunzione

 

 

sei bella quando scrivi sopra un pianoforte,

nuda, al cospetto della morte

in attesa d’essere presa, e senza paura

(è così che la morte non viene)

sei bella quando ti si esaltano le vene se dalla finestra

batte il sole e i coperchi del pranzo quasi

suonano ai colpi della luce

sei bella quando l’amore non ti conduce

e tu conduci ogni verso aprendo il diaframma

sei bella quando ti stendi sopra il pentagramma

in un letto ancora da comporre, finché ti avvolgi

alla carta della canzone che scrivo

sei bella quando ti prepari in bagno e dici arrivo

e non capisco se stiamo uscendo o entrando,

sei bella quando.

 

 

7/10apr2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...