Generazioni

Generazioni

 

Hai la bocca di mia madre, il clitoride di mio padre
e da mio figlio hai preso la possibilità di andare.
Sei la mia sorella mancata, hai dita lunghe per volare.
Sei mia figlia nel letto, e partorisci il mio corpo
ogni volta che mi alzo. Ho le ali tarpate da troppo
torpore. Troppe lenzuola, eccessi di ben volere.
Quando sorridi mi metti a sedere. Quando mi imbocchi
ho bisogno di uscire. Hai mani forti per impastare,
e braccia troppo esili per abbracciare. Se incontri
uno straniero gli lasci casa e tu puoi andare.

 

 

12-14 luglio 2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...