Cashmere

 

Cashmere

 

 

 

Sei la terra che non abbandono. Sei scritta con tessuti

lontani, e pascoli che non conosco,

ci eravamo sdraiati troppo tempo fa

prima di nascere

quando il tuo odore era quello della polvere

cosmica, e il mio la paglia dei miei

capelli emersi dal terriccio,

ai quali si attaccarono la testa, poi

il collo e tutto il resto

del movimento.

Sei l’incesto tra la lana e il cotone

tra animale e vegetale

ogni forma cresce dentro di te:

dalla bocca puoi sputare fuoco o fiori,

e se non hai spazio per toglierti il maglione

tienilo stretto, scivolerò sotto in altro

modo, in altra stagione, quando fa troppo

freddo per qualsiasi metafora, o paragone.

 

 

 

18-19 luglio 2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...