Ogni storia che contiene la parola amore vende di più

jaar merz

Ogni storia che contiene la parola amore vende di più

_____________________________

L’ultimo agosto ho scritto le mie storie migliori.

I fogli erano bianchi, e rosse le lenzuola,

(blu i camini, o i ciclamini, no ma forse questo

non c’entra niente,

è meglio toglierlo o non se ne fa niente).

Le ho esposte sul balcone,

urlando al condominio

la fine della verginità.

Quando ho ripreso

a scrivere ogni gesto sulla carta possedeva

qualcosa di più piccolo e più grande.

Le vocali erano senza dubbio più spesse,

tranne la i, ancora più sottile, sempre più

simile a un punto a mezz’aria.

Il fatto strano è che l’indomani

erano sparite tutte le domande

che ti avrei voluto porre.

Si erano sciolte, ero così felice

di non avere più domande,

così quand’anche avessi avuto

tutte le risposte

non avrei saputo associarle a niente.

Ero così leggero da pesare come tutta la terra,

impossibile muovermi o restare fermo.

E’ così che si sentono i fantasmi

quando attraversano i muri?

E’ così che ci sentiamo quando

andiamo a letto e insieme ci addormentiamo?

E’ così che dal niente

ricominciano le domande?

____________________________

4-5nov’15

(foto: Alfredo Jaar, “Che cento fiori sboccino”, fondazione Merz Torino)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...