Corso di Porta Ticinese

2966756342_d3b12eb2b5_b

Corso di Porta Ticinese
___________________
Questi ingressi non agevoli
dei palazzi moderni
con i codici alla Porta
e tre passaggi
prima di entrare in casa,
ti chiedo scusa se non ti ho detto subito
il numero segreto
e se non ti ho scritto dediche ultimamente
sopra il diario
in bacheca,
ero impegnato
a soccorrere i vivi e non i morti.

Ho visto un amico morire per un raffreddore
e un altro sopravvivere all’amore.

Ci eravamo educati a raccogliere
subito da terra ogni cosa che cadesse
per paura dei germi
disaffezionandoci al suolo
e a tutto ciò che succedeva sotto l’ombelico.
Le madri esigevano pagelle pulite
senza macchia di rosso
sopra le mutande o i pantaloni.
Il sesso o le ferite da marciapiede
non facevano differenza.
Le abrasioni da cadute in bicicletta
erano il segno per noi di una vittoria
e per le madri una sconfitta o un timore.
I padri venivano meno, ammutoliti
a cena con lo sguardo nel piatto,
senza sapere cosa dire,
nel brodo della sera.
Giocavamo con le automobili sul pavimento
freddo di marmo in inverno come d’estate,
mentre fuori incominciavano
i primi blocchi del traffico
per via dell’aria non respirabile.

__________
24/27dic2015

(i disegni scompaiono e le polvere sottili aumentano)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...