Le droghe pensanti

_______________
Le droghe pensanti
_______________
 
 
Lo scarafaggio infarinato
di polvere bianca
andava a morire
dove non gli fu concesso vivere:
accanto a una dispensa in vetro
con ogni ben di dio e male di vivere.
La proprietaria della casa che lo vide
fare quella fine
pensò agli inizi, a quando
era neonata, avvolta nel talco,
in una nuvola di tosse. Con gli altri
tutto intorno a festeggiare
a voci e pianoforti scordati,
lei che tastava il mondo ancora cieca
come una gatta appena arrivata
o un’attrice sul palco cui hanno messo
in mano un nuovo copione,
e “tra un minuto si va in scena”.
 
__________________
ag/ottobre16to/mi/to/rho/mi
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...