Arrivano i Baracconi

ARRIVANO I BARACCONI
_____________________
 
 
L’olio fritto nell’olio, esausto, stravolto
dalla fatica, dalle corse e dalle fughe è l’odore
delle giostre, smarrito nei capelli, il frutto
proibito che è salire sugli autoscontri
barando sull’età come a una sala
pornografica
di un cinemalandato.
Ad Alessandria le giostre le chiamavano
i Baracconi,
la prossima settimana arrivano i Baracconi
dicevano, e io pensavo ai calabroni,
a un polverone con sotto uno sciame
viola e verderame.
Arrivavano con l’autunno
e quando se ne andavano
ti lasciavano il freddo vero quello pungente
e al posto delle giostre
uno spazio vuoto e poco o niente,
meno male che a breve
sarebbe arrivato il Natale,
anche se va detto che già a Capodanno le vacanze parevano interminabili come questo verso o meglio il precedente
, lontano dai compagni di scuola ‘
e soprattutto da chi in particolare
amavamo e avevamo conosciuto
ai Baracconi. Quasi sempre
veniva da un’altra classe,
la sezione più esotica e attraente dove non si sa come
facevano francese o persino russo,
e non inglese.
______-___________-____-__-
milano 29ottobre/4novembre’16
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...