Editori di pianura

______________
Editori di pianura*
______________
 
 
Ora che aveva riempito
un’intera stanza di biglietti aerei treni metro bus
da farci una parete in altezza
e misurare i viaggi in spessore
bussando con le dita,
ora che non conservava più niente
se non nella memoria del telefono
non ricordava nemmeno d’esserci stato
in certi itinerari:
Canneto sull’Oglio, Arbusto sul Naviglio
erano nomi di fiabe ascoltate da piccoli,
conservate da orsetti generosi
in piccole caverne abusive
ai margini del fiume, e per arrivarci non potevi che
camminare a mani nude
facendo la verticale
sulla distesa orizzontale
fatta dell’erba della Pampas.
L’acero rosso continua a dare
sciroppo di wasabi in bottiglia
e tu mi dici che non esistono più
le edizioni di una volta?
Eppure nascosti nella foresta umida lungo il canale
tra i caratteri mobili di piombo piantati a terra
come altari, agitati dal vento,
esistono alcuni impavidi
editori di pianura,
e resistono alle intemperanze dell’inverno, seminando
storie perché crescano libri
da raccogliere maturi
con l’arrivo dei primi caldi.
 
 
 
 
 
 
*ndA. Per pianura si intende anche quella speciale partitura per pianoforte utilizzata nel Cinquecento nelle località a cavallo tra la provincia di Mantova e Cremona quando ancora non c’era il treno ma il cavallo sì.
 
 
a Dario Bellini, amico e prezioso editore /prezioso amico ed editore
 
4gennaio/15novembre2016
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...