Chiedi alle stelle

_____________
Chiedi alle stelle
_____________
 
 
Ho chiesto un giorno alle stelle
di parlarmi del mio futuro.
Ho capito che era come
parlare con dei morti
milioni di anni fa.
Ho chiesto allora che mi dicessero
dell’origine dell’universo, ma anche lì
se mai avessi ricevuto risposta
forse un propropro³³³³³³
nipote avrebbe potuto ascoltarla.
Ho provato anche a farmi fare
il tema astrale
e ne è venuto fuori un pasticcio
fuori tema e disegnato male
tra Van Gogh e Van Basten:
non mi bastava
l’influenza di famiglia e giochi
di bottiglia da bambino, no, dovevo pure
appesantirmi con le stelle? Nemmeno
per sogno, e infatti, anche in sogno
camminavo e decidevo
che carattere avevo e chi incontrare
cadendo e rialzandomi
accanto a vetro o sabbia, a seconda del tempo
passato, in ogni caso molto
tagliente. Una volta giocando
mi ero fatto anche uno squarcio
alla gamba destra, che quasi
mi ci potevo guardare dentro e vedere passare
le mie scelte, il mio destino,
la mia predilezione
a ciò che resisteva
al metodo scientifico.
 
__________
mi,5-6gen17
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...