Archivi categoria: città

熊野古道 Kumano Kodō (human code)

3DAC449E-9722-411A-8738-AC1461B0BEBE
________
熊野古道
Kumano Kodō
(human code)
_________
 
 
Hai ragione, sì, c’è bisogno
di rigenerazione.
 
Lo vedo dai licheni ardenti,
dai muschi ostinati,
dalle nuvole attaccate alle foglie,
mentre percorriamo il sentiero
senza deviare, immersi
nell’umidità totale
facendoci strada con le braccia
per avanzare nell’aria spessa.
 
Questa foresta
è un cimitero di vita
senza scioglimento alcuno,
e non c’è traccia di fine
né nello sguardo né sfiorando
con le dita
il verde cresciuto sopra le cortecce
o le statue, nessuna
differenza tra una mano che tocca
e un pensiero spontaneo.
Camminiamo in pendenza
con il vuoto sotto i piedi,
una terra più leggera,
più vicina alle rare
fattezze del cielo.
 
Lungo il tragitto, nei tratti in ombra
come in quelli assolati, incontriamo
piccoli sassi disposti come un tempio
o una figura assorta,
non è dato sapere
se creati da pellegrini di passaggio
o da spiriti benevoli nella notte,
o ancora dagli animali che si sono persi,
il gatto di qualcuno nelle lontananze
il gufo di qualcun altro,
o ancora qualche arbusto senza radici
in grado di spostarsi, modellare forme
nella notte, e poi di giorno fermo,
a riposare, creando l’illusione
di una millenaria sedentarietà,
a noi che per un attimo appoggiamo
la schiena al tronco,
ansimando, ringraziando
per l’ombra che ci dà,
e quando apriamo gli occhi
non siamo più dove eravamo.
 
 
 
____________________________
metafineaprile2019
text: gianlucamoro on giantropomorfo blog
photo gianlucamoro, Kumano Kodō pilgrimage route
Annunci

Previsioni del tempo

54360497-F53B-4591-8B0D-A25DD237701D
_____________________
 
Previsioni del tempo
_____________________
 
 
Troppe aspettative.
Scure, dense
più del sangue
delle seppie.
 
Mercato del pesce,
voglia ma non aria
di primavera.
 
La neve a Nikko
è prevista
per le 7.45.
Shibuya attende ancora.
Su Cat street
tempo sereno
o poco vanitoso.
 
Ci ritroveremo
almeno a contare
le ore che ci separano
dalla grande nevicata.
 
Le orme di giorno raggiungono
temperature elevate,
si sciolgono subito dopo i passi.
Non esiste passato
dietro di noi.
Camminiamo in avanti
avanziamo scorte di ghiaccio
per bere.
 
Nessuna aspettativa,
e molte specie di pensieri,
lungo il percorso,
gufi anatre licheni
sulle punte dei rami.
Ci lasciano passare.

______________________
aprili,2019
words: gianlucamoro
on giantropomorfo blog
img: Ernst Heinrich Haeckel
(“Artforms from nature”)

Nuovi argomenti

1E87DFBF-8EA9-4DC2-A8F6-A1BCDC0B4D36
_________________
Nuovi argomenti
__________________
 
 
È qui che iniziano le persone.
 
Da questo muro
slabbrato
da questa esistenza salva
fino a prova
contraria quando qualcuno ti indica
mentre scavalchi con semplicità
un filo d’erba o una mela
caduta per non calpestare
niente o comunque
tutto ciò che si può evitare.
 
Ma il proprio corpo a lungo non lo si può
evitare
e quante volte ci abbiamo
camminato sopra
in lungo e in largo
più di un pianeta
senza memoria e senza cura.
 
Questo
desiderio
di riparazione
potrebbe andare oltre
l’anta che non scorre
e le relazioni umane.
 
 
________________________
words and sketches by
gianlucamoro
. milano 3 aprile 2019 .

Le costrizioni magiche

A80ED901-D5D0-4136-AC9C-336724C259C1
Le costrizioni magiche
_______________________
 
 
Non c’è niente di meglio di una costrizione
per liberare nuove energie. Se ti stringo
un piede, e all’improvviso
mollo la presa
quanta potenza esploderà
e quanto spazio in più troverai
dentro e fuori di te?
 
Raggiungere il castello, e al suo interno
il museo con la storia intera
della Nazione. Dall’alto
il panorama raccontava
di un tempo che non c’era più. Si potevano
ancora scorgere all’orizzonte
le battaglie
e gli amori nati e morti
in quegli anni lontani. A fotografarli,
non rimanevano impressi, essendo
in controluce.
 
Mi chiedevi cos’era rimasto
di tutto questo
dopo l’arrivo del tifone.
__________________
3apr2019

Fotonico

D96CDE61-7CC9-4213-85F0-9754BDB8C253

________

Fotonico
_________

Sono nato il diciotto gennaio
millenovecento
settanta
sette
scusate se è tanto
o se è poco
,
in ogni caso troppo
,
o troppo poco.

Sono nato in fasce
vicino al fascio
io
antifascista fino al midollo
spinale che anche se
staccassero la corrente
riuscirei a vedere la libertà
al buio anche di notte
insieme al mio gatto
fotonico.

Sono nato che scrivevo
già da prima di venire al mondo
mi ero addestrato nella placenta
scrivevo sopra i muri
interni
della pancia di mia madre
facendo murales d’amore
chiedevo come sarà
quando sarò fuori?
sarò felice come quando
escono i carcerati
e strizzano gli occhi
per l’eccesso di luce?

_______________________
milano9-11marzo2019
txt gianlucamoro on giantropomorfo
img: Marika Marini illustrator

https://cargocollective.com/marikamarini

 

la mia visione del mondo

D991B333-0428-4533-B7F7-4A0BAD3CD258

 

___________________________

 


la mia visione del mondo

 
mi sveglierò domani.

​lasciate una porzione
di terra
per me.
mi servirò all’occorrenza
e una volta risalito l’argine
divorerò
ogni maldidio che incontro
seminerò la mia ombra
in attesa
che vento e pioggia
facciano il resto
spargendo dappertutto
la mia visione del mondo.

 

________________

9mar2019

La biblioteca itinerante

D63A21DB-98AA-4FAF-8472-D596F8685AF2
________________________
La biblioteca itinerante
 
 
 
Etichette che si scollano
e volano via
il treno tarda
vento di tramontana
in arrivo al binario uno
l’ultimo libro che non hai letto
la primavera nell’acqua
colpi di pioggia
una chitarra lontana.
 
La luce è la prima cosa
che si nota nelle persone.
__________________________
finefebb,iniziomarzo2019
text+img by gianlucamoro