L’accademia linguistica

davies train (per me train)
___________________
L’accademia linguistica
___________________
Un giovane cadetto
alla prima rasatura
immerso nella lettura
del suo libretto –
Orazio,
forse un’antologia,
forse un poemetto.
 
Appena sceso
al binario uno
l’attende chi lo ama:
fa un saluto, un cenno
ripetuto
per avvisarlo
che nella distrazione
correndogli incontro
ha perso qualcosa.
 
 
_____________________________
20-21marzo2017(treno mi-to-mi)
 
Photo Davies Zambotti, all rights reserved

鳥居 Torii (quasi una poesia)

284437340_m
___
鳥居
Torii
(quasi una poesia)
______________
 
 
Avevo passato così tanto tempo
in quella chiesa, che pensavo
di addormentarmici. Una volta fuori,
gli odori mi ripresero
tutti insieme come un lenzuolo
entrando nel letto la sera.
Il sole era calato, ma si sentiva
ancora la sua necessità. Veniva
su dai marciapiedi, dall’asfalto
nero, dall’umidità dell’erba e della terra.
Un loto galleggiava sopra il piccolo
laghetto. Avrei avuto bisogno
di una porta che delimitasse
l’ingresso in un luogo sacro
ma senza mura o soffitti.
All’aperto, esposto all’aria,
al sole, alle intemperie. Siccome mi trovavo
nel posto giusto, mi sono avventurato
nel bosco e l’ho trovato.
 
鳥居
___
primadecadedimarzo,duemiladiciassette,milano

茎茶 Kukicha (le ripetizioni, la nostra casa)

______________________
茎茶
Kukicha
(le ripetizioni, la nostra casa)
_______________________
 
 
Questo tè sa di casa
nel vero senso della parola
(posto che ci sia
un vero senso nella parola).
Sa di casa perché
sa di legno, e il legno è la misura
con cui è stata costruita
la nostra casa:
legno nel letto, legno nel bagno
legno nel legno
del pavimento, nelle venature
verdi, o rosse (legno i cucchiai,
le porte, gli arrivi). Il sentimento
cui vorrei dare un nome per tutto questo
è
sensazione di stare bene bevendo una tazza di tè
anche quando non siamo in casa.
 
茎茶
 
____
primidimarzo’17-milano
“Il kukicha (茎茶) è un tipo di tè verde, proveniente dal Giappone. Si ottiene con la raccolta e la successiva essiccazione dei rametti di tre anni(…)”(fonte wikipedia)

Dopo il diluvio (o dell’antica arte di danzare al di là della pioggia)

fullsizerender-2
____________
Dopo il diluvio
(o dell’antica arte di danzare al di là della pioggia)
_____________________________________
 
 
 
In mezzo al pantano
superate le parole nelle orecchie
ascoltando soltanto
il suono lontano
dei grilli
(se ce ne fosse
almeno uno
di suono
in una simile stagione).
 
È ancora presto per cantare.
 
Una mezza scodella
calda di ramen
dentro questa selva
verde di bamboo:
 
ho trovato la mia sala dove danzare!
 
 
___________________
MInavigli+train/22.02.17
photo giallomoro, parcoSegantiniMilano

Pescirossi

red-fish-and-a-sculpture-1911
Pescirossi
________
 
 
 
l’acqua smossa
dai pesci guizzanti
la mano che entra
poi il resto del corpo
respiro classico o apnea
la linea rossa
 
quanto vicini o distanti
di che qualità l’amore
come si resta nell’acqua
quanto s’impiega ad uscire
 
____________
21feb17
trenopertodami
(img:henrimatisse:redfishandasculpture,1911)

Racconto della creazione

bh_birthuniverse
____________________
Racconto della creazione
____________________
 
 
 
 
E resi la mia casa
sconfortevole: troppo alto
il cuscino, troppo duro
il materasso, e quel punto
luce mai sistemato
né a norma tutte le prese;
la poltrona
senza una palese funzione
se non quella di accumularci
libri non letti,
e sempre rimandato
l’acquisto di un televisore.
 
Il piano era preciso: non
starci troppo comodo
finché un giorno fossi uscito
per assistere
alla creazione del mondo.
 
Fu così che ti conobbi
e
m’innamorai di te.
 
____________________
varigiornidifebbraio2017,
To+Mi+Train

L’umidità

lonati
_________
L’umidità
(O°°-(—-
_________
Ma più del freddo e dei saluti
odia l’umidità.
Amerebbe vivere
in un mondo asciutto,
di parole secche e nette
immagini non ambigue,
che non rappresentino niente.
________________
10/16feb2017milano
img: work by Alessandro Lonati scelto da lui medesimo per il testo, all rights reserved Alessandro Lonati (thanks a lot)