Archivi tag: numeri

UNO DUE TRE

La nota dà l’esistenza, il bicordo la direzione, l’accordo il senso.

(ottobre 2005)



ALMENO DUE

almeno due, non uno di meno, è il numero che mi comanda, il sonno, la veglia. almeno due, perché uno è troppo da portare, tre non bastano. a penetrare, a comunicare. almeno due, e non un solo tempo, non un solo spazio. perché uno spazio solo e un tempo solo fanno una prigione, e più di due è troppo grande, e sempre uno di troppo. almeno due e non più di due, perché da solo cammino zoppo, e per scrivere ho bisogno di una penna di una mano, di un foglio e qualcosa di lontano. almeno due, perché il negozio non ha senso senza il cliente, e la vetrina ha bisogno di un oggetto, almeno due perché il segno è vuoto senza un concetto. almeno due, tu e io, perché non esiste dio all’infuori di me e di te, e tre vuol dire avere un ente superiore, e invece in due siamo pari, uno dentro l’altro, e fuori non esiste amore.


ripensando a un passo di Saramago in “Tutti i nomi” , Torino, casa, grigiodomenicale, adesso